Alliance Cicatrici
Forum Infettivologico
Farmaexplorer.it
Xagena Mappa

FDA ha approvato Pegasys e Copegus nel trattamento dell’epatite C nei pazienti infettati da HIV


L’FDA ha approvato Pegasys ( PegInterferone alfa-2a ) e Copegus ( Ribavirina ) nel trattamento dell’epatite C cronica nei pazienti coinfettati con virus dell’epatite C ( HCV ) e virus HIV .

L’epatite C è diventata la più frequente causa di malattia epatica nei pazienti con HIV.

L’approvazione dell’FDA è stata ottenuta grazie ai risultati dello studio APRICOT ( AIDS Pegasys Ribavirin International CO-infection Trial ).

Un totale di 868 pazienti con coinfezione HIV-HCV sono stati associati in modo random a ricevere Pegasys 180 mcg una volta a settimana e Copegus 800 mg/die, Pegasys 180 mcg in monoterapia una volta a settimana, oppure Interferone alfa-2a ( Roferon A ) 3 MIU 3 volte a settimana in associazione a Copegus 800 mg/die, per 48 settimane.

E’ stato osservato che:

- il 40% dei pazienti trattati con Pegasys e Ribavirina ha raggiunto una risposta virologica sostenuta ( SVR ) rispetto al 20% dei pazienti trattati con Pegasys in monoterapia ed il 12% dei pazienti trattati con Interferone / Ribavirina;

- i pazienti con genotipo 1 trattati con Pegasys e Ribavirina hanno raggiunto un aumento di 4 volte nella risposta virologica sostenuta ( SVR ) rispetto all’Interferone convenzionale / Ribavirina ( 29% versus 7% );

- il 62% dei pazienti con genotipo 2-3, trattati con Pegasys e Ribavirina ha raggiunto una risposta virologica sostenuta ( SVR ) rispetto al 20% con l’Interferone convenzionale / Ribavirina;

- il trattamento con Pegasys e Ribavirina è risultato associato ad un maggior miglioramento istologico, anche nei pazienti che non hanno raggiunto una risposta virologica sostenuta.

Fonte: Roche, 2005

Xagena2005

Inf2005 Gastro2005 Farma2005


Indietro