Forum Infettivologico
Alliance Cicatrici
Alliance Dermatite
Farmaexplorer.it

FDA: approvato Iclusig per la leucemia mieloide cronica in fase cronica resistente o intollerante


L'Agenzia regolatoria defli Stati Uniti, FDA ( Food and Drug Administration ) ha approvato la richiesta supplementare di autorizzazione ( sNDA ) per Iclusig ( Ponatinib ) negli adulti con leucemia mieloide cronica ( LMC ) in fase cronica con resistenza o intolleranza ad almeno due precedenti inibitori della chinasi.

L'approvazione sNDA si basa sui dati di efficacia e sicurezza dello studio in aperto di fase 2 OPTIC e sui dati a 5 anni dello studio di fase 2 PACE.
Lo studio OPTIC ha incluso 282 adulti con leucemia mieloide cronica in fase cronica la cui malattia era considerata resistente o resistente / intollerante ad almeno due precedenti inibitori della chinasi o che avevano la mutazione T315I.
Lo studio PACE ha incluso 444 adulti con leucemia mieloide cronica e leucemia linfoblastica acuta con cromosoma Philadelphia positivo ( LLA Ph+ ), la cui malattia era considerata resistente o intollerante a un precedente inibitore della chinasi.

I risultati dello studio OPTIC hanno mostrato che il 42% ( IC 95%, 32-53 ) di 88 pazienti che hanno ricevuto la dose iniziale di 45 mg ha raggiunto un valore inferiore o uguale all'1% di BCR-ABL1IS a 12 mesi ( endpoint primario ).
Inoltre, il 73% dei responder ha mantenuto la risposta a un tempo di follow-up mediano di 28.5 mesi alla dose ridotta di 15 mg.
Tra questi pazienti, il 13% ha manifestato un evento occlusivo arterioso di qualsiasi grado e il 7% ha presentato un grado 3 o superiore.

Nello studio PACE, i risultati hanno mostrato che il 55% dei 267 pazienti con leucemia mieloide cronica in fase cronica ha raggiunto la risposta citogenetica maggiore ( MCyR ) a 12 mesi ( endpoint primario ) e il 70% dei 64 pazienti con leucemia mieloide cronica in fase cronica T315I+ ha raggiunto MCyR.
In questo studio, il 26% dei 449 pazienti ha manifestato eventi occlusivi arteriosi.

La scheda tecnica aggiornata di Iclusig ha anche riportato un regime di dosaggio ottimizzato basato sulla risposta con una dose iniziale di 45 mg per via orale una volta al giorno seguita da una riduzione a 15 mg al raggiungimento di BCR-ABL1IS inferiore o uguale all'1%.

Iclusig, un inibitore chinasico, è già indicato per il trattamento della leucemia mieloide cronica in fase cronica, accelerata o blastica o leucemia linfoblastica acuta Ph+ per i quali non è indicata nessun'altra terapia con inibitori della tirosin chinasi.
È anche approvato per il trattamento di adulti con leucemia mieloide cronica T315I+ ( fase cronica, accelerata o blastica ) o leucemia linfoblastica acuta T315I+ Ph+.

Fonte. FDA, 2021

Emo2021 Onco2021 Farma2021


Indietro