Farmaexplorer.it
Xagena Mappa
Medical Meeting
XagenaNewsletter

L'FDA ha approvato Dupixent per la rinosinusite cronica con poliposi nasale


L'FDA ( US Food and Drug Administration ) ha approvato Dupixent ( Dupilumab ) per l'uso con altri medicinali per il trattamento della rinosinusite cronica con poliposi nasale ( CRSwNP ) negli adulti la cui malattia non è controllata.

La rinosinusite cronica con poliposi nasale può essere una condizione debilitante, con molti pazienti che optano per gli steroidi sistemici o la chirurgia nasale, trattamenti che spesso non controllano questa malattia.
Inoltre, la rinosinusite cronica con poliposi nasale si verifica spesso in combinazione con l'asma grave.

Dupixent è il primo farmaco approvato dalla FDA per pazienti adulti con rinosinusite cronica con poliposi nasale, ed è la sola terapia approvata che ha dimostrato di ridurre la dimensione del polipo nasale e anche di migliorare i segni e i sintomi della rinosinusite cronica associata.
Infatti, circa i tre quarti dei pazienti trattati con Dupilumab non hanno più avuto necessiità né di corticosteroidi né di chirurgia, gli attuali standard di cura.
Molti pazienti con rinosinusite cronica con poliposi nasale soffrono anche di asma, e Dupilumab ha dimostrato di migliorare la funzionalità polmonare anche in questi pazienti.

Dupilumab è un anticorpo monoclonale completamente umano che inibisce la segnalazione di interleuchina-4 ( IL-4 ) e di interleuchina-13 ( IL-13 ), due proteine ​​che svolgono un ruolo centrale nell'infiammazione di tipo 2.
I dati degli studi clinici di Dupilumab hanno dimostrato che l'inibizione di IL-4 e IL-13 aiuta a risolvere l'infiammazione di tipo 2 che svolge un ruolo importante in rinosinusite cronica con poliposi nasale, asma e dermatite atopica.

La rinosinusite cronica con poliposi nasale è una malattia cronica delle vie aeree superiori che ostruisce i seni nasali e i passaggi nasali. Può portare a difficoltà respiratorie, congestione nasale e scarico, riduzione o perdita dell'olfatto e del gusto, e pressione facciale.
Molti pazienti con rinosinusite cronica con poliposi nasale hanno altre malattie infiammatorie di tipo 2 come l'asma, e questi pazienti hanno spesso una forma più grave di asma, e sono spesso più difficili da trattare.
Negli studi clinici con Dupilumab e rinosinusite cronica con poliposi nasale, il 59% dei pazienti soffriva anche di asma.
Queste malattie co-morbide possono causare un aumentato rischio di attacchi d'asma, elevato carico di sintomi e un sostanziale impatto negativo sulla qualità di vita correlata alla salute.

L'approvazione della FDA si basa su due studi cardine ( SINUS-24 di 24 settimane e SINUS-52 di 52 settimane ) che fanno parte del Programma di sperimentazione clinica LIBERTY di fase 3.
Questi studi hanno valutato Dupilumab 300 mg ogni due settimane con lo spray nasale a base di Mometasone furoato ( MFNS ), standard di cura, rispetto all'iniezione placebo più MFNS.
In questi studi, Dupilumab ha migliorato in modo significativo le principali misure di malattia e ha soddisfatto tutti gli endpoint primari e secondari.
A 24 settimane, i pazienti trattati con Dupilumab hanno ottenuto miglioramenti statisticamente significativi in ​​tutti gli endpoint primari e secondari, tra cui:

Endpoint co-primari:

miglioramento del 57% e del 51% nella gravità delal congestione / ostruzione nasale rispetto a un miglioramento del 19% e del 15% con placebo, rispettibamente, negli studi SINUS-24 e SINUS-52 ( variazione media dei minimi quadrati dal basale di -1.34 e -1.25 per Dupilumab rispetto a -0.45 e -0.38 per il placebo, differenza tra Dupilumab e placebo: -0.89 e -0.87 );

riduzione del 33% e del 27% nel punteggio dei polipi nasali rispetto a un aumento del 7% e del 4% con placebo in SINUS-24 e SINUS-52, rispettivamente ( variazione media LS dal basale di -1.89 e -1.71 per Dupilumab rispetto a 0.17 e 0.10 per il placebo; differenza tra Dupilumab e placebo: -2.06 e -1.80 ).

Endpoint secondari

miglioramento del 42% e del 27% nella opacizzazione del seno rispetto al 4% e allo 0% con placebo, rispettivamente, in SINUS-24 e SINUS-52 ( variazione media LS dal basale di -8.18 e -5.21 per Dupilumab rispetto a -0.74 e -0.09 per placebo );

miglioramento del 52% e del 45% della perdita dell'olfatto rispetto a un miglioramento del 12% e del 10% con placebo, rispettivamente, in SINUS-24 e SINUS-52 ( differenza media LS in Dupilumab versus placebo di -1.12 e -0.98 in SINUS-24 e SINUS-52, rispettivamente ).

Nelle analisi aggregate pre-specificate dei due studi fino a 52 settimane, il trattamento con Dupilumab ha determinato una significativa riduzione dell'uso sistemico di corticosteroidi e la necessità di un intervento chirurgico seno-nasale rispetto al placebo.

La proporzione dei pazienti che hanno richiesto corticosteroidi sistemici è stata ridotta del 74% con Dupilumab rispetto al placebo.
La proporzione dei pazienti che ha richiesto un intervento chirurgico seno-nasale è stata ridotta dell'83% con Dupilumab rispetto al placebo.

Nel 59% dei pazienti che avevano anche asma, i miglioramenti nella funzione polmonare erano simili ai pazienti nel Programma sull'asma di Dupixent.

Gli effetti del trattamento sulla congestione nasale e sulla perdita dell'olfatto sono stati osservati con la prima valutazione già a 4 settimane e hanno mostrato un miglioramento continuo per la durata dello studio.
Nello studio SINUS-52 della durata di 52 settimane, i pazienti hanno continuato a fare bene durante il periodo di trattamento di 52 settimane.

Negli studi clinici con rinosinusite cronica con poliposi nasale, gli eventi avversi che si sono verificati in almeno il 2% dei pazienti con Dupilumab e superiori al placebo sono state reazioni al sito di iniezione ( 6% Dupilumab, 4% placebo ), congiuntivite ( 2% Dupilumab, 1% placebo ), artralgia ( 3% Dupilumab, 2% placebo ) e gastrite ( 2% di Dupilumab, 1% di placebo ).

Dupixent viene fornito in una siringa preriempita da 300 mg per i pazienti con rinosinusite cronica con poliposi nasale. Viene somministrato come iniezione sottocutanea ogni due settimane in diversi siti di iniezione.
Dupixent è destinato all'uso sotto la guida di un operatore sanitario, e può essere somministrato in ambulatorio o a domicilio tramite auto-somministrazione dopo l'addestramento da parte di un operatore sanitario.

Oltre alla rinosinusite cronica con poliposi nasale, Dupixent è approvato negli Stati Uniti per l'uso, assieme ad altri farmaci, nel trattamento di mantenimento dell'asma da moderato a grave in alcuni pazienti di età pari o superiore ai 12 anni la cui asma non è controllata con gli attuali farmaci antiasmatici; e nel trattamento dei pazienti di età pari o superiore a 12 anni con dermatite atopica da moderata a grave ( eczema ) non ben controllata con terapie prescritte per uso cutaneo ( topico ) o che non possono utilizzare terapie topiche. ( Xagena2019 )

Fonte: Sanofi, 2019

Oto2019 Pneumo2019 Farma2019


Indietro