OncologiaMedica.net
Neurologia
OncoGinecologia.net
Reumatologia

Reagila, un antipsicotico, per il trattamento della schizofrenia negli adulti


La Commissione Europea ( CE ) ha concesso l'autorizzazione alla commercializzazione di Reagila ( Cariprazina ), un nuovo farmaco antipsicotico per il trattamento della schizofrenia negli adulti.

La decisione all'EMA ( European Medicines Agency ) per l'approvazione della Cariprazina per il trattamento della schizofrenia include i risultati positivi di tre studi clinici controllati con placebo e, in parte, con principio attivo, eseguiti su 1.800 pazienti, e di uno studio a lungo termine.
Gli endpoint primari di efficacia erano rappresentati dalla modificazione della gravità dei sintomi della schizofrenia rispetto al basale, utilizzando la scala PANSS ( Positive and Negative Syndrome Scale ), e il tempo di recidiva.

È stato anche eseguito uno studio clinico in pazienti schizofrenici con prevalenza di sintomi negativi, i cui risultati sono stati pubblicati su The Lancet ( Cariprazine versus Risperidone ).

Il meccanismo d'azione della Cariprazina non è completamente noto. Tuttavia l'effetto terapeutico della Cariprazina potrebbe essere mediato attraverso una combinazione di attività agonista parziale ai recettori della dopamina D3, D2 e della serotonina 5-HT1A, e attività antagonista ai recettori della serotonina 5-HT2B, 5-HT2A e dell'istamina H1.
Cariprazina ha una bassa affinità per i recettori della serotonina 5-HT2C e alfa1 adrenergici.
Cariprazina non presenta una apprezzabile affinità per i recettori colinergici muscarinici.
I due principali metaboliti attivi, Desmetil-cariprazina e Didesmetil-cariprazina, hanno profili di legame recettoriale in vitro e di attività funzionale simili al farmaco originario. ( Xagena2017 )

Fonte: Recordati, 2017

Psyche2017 Farma2017


Indietro